Banco Farmaceutico

Giornata di raccolta 2018: donate oltre 376 mila confezioni. Volontari e farmacie aderenti in crescita

Più farmacie, più volontari, più farmaci. E' questo il bilancio della diciottesima giornata della solidarietà in farmacia organizzata sabato 10 febbraio in tutta Italia dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con Aifa, Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute e BFResearch e con il sostegno di Intesa Sanpaolo, Teva, Doc, EG EuroGenerici, Assogenerici, Responsabilità Sociale Rai, Pubblicità Progresso, Avvenire e Mediafriends. 

Nata come risposta attiva alla povertà sanitaria sempre più diffusa nel nostro Paese, la Giornata di Raccolta 2018 ha totalizzato un "bottino" di oltre 376mila confezioni di farmaci da banco (375.240 nell’edizione del 2017), grazie all'adesione di 4.176 farmacie (+8,4% rispetto al 2017; +13,4% rispetto al 2016) e alla diponibilità di oltre 18mila volontari (4mila in più dello scorso anno).

I medicinali donati aiuteranno più di 535mila persone assistite da 1.761 enti caritativi convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico Onlus (+39 enti rispetto ai 1.722 del 2017).

La generosità dei cittadini e dei farmacisti, che in occasione della GRF hanno donato oltre 610mila euro, non saranno però sufficienti a rispondere al fabbisogno di 991.187 farmaci espresso dagli enti assistenziali convenzionati con il Banco Farmaceutico: i farmaci raccolti durante la GRF 2018 serviranno a rispondere al 38% di tale fabbisogno.

La capacità di risposta è comunque cresciuta di 1,8 punti percentuali rispetto all’anno precedente e merita di essere ricordato che oltre ai farmaci della GRF ad arricchire il pool delle donazioni da inizio anno ci sono state anche 13.207 confezioni di medicinali attraverso l’iniziativa Recupero Farmaci Validi e 47.763 confezioni attraverso il sistema delle donazioni aziendali.  

Nonostante il leggero calo della media delle donazioni il bilancio resta, dunque, più che positivo: "C'è stata una sostanziale tenuta degli ingenti volumi della GRF 2017 e si è registrato un significativo aumento, da un lato, delle farmacie aderenti, dall’altro, dei volontari - ha sottolineato Sergio Daniotti, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico Onlus. - Si tratta di un importante segnale, da parte di un’Italia che, nonostante le difficoltà cerca il modo per contribuire al benessere di tutta la comunità e, in particolare, dei più deboli".

L'attività del Banco Farmaceutico prosegue del resto tutto l'anno attraverso molteplici iniziative: si possono donare i medicinali di cui non si ha più bisogno all'interno delle farmacie dove sono posizionati appositi contenitori facilmente identificabili ma si possono donare farmaci anche da Tablet o Smartphone utilizzando DoLine, la App realizzata in collaborazione con la Fondazione Tim.  

Banco Farmaceutico raccoglie infine medicinali tutto l’anno attraverso una collaborazione con oltre 30 aziende farmaceutiche che nel 2017 hanno fornito quasi 933mila confezioni di farmaci per un valore economico pari a 8.299.440,21 euro.